Cocaina

Cocaina
logo unifi
dronetplus.eu
URIToN - TF - DSS
 
 

Trattamenti farmacologici

Non sono ad oggi disponibili farmaci specifici per il trattamento dell’abuso e della dipendenza da cocaina. Quanto affermato è probabilmente dovuto alla complessità dei meccanismi che regolano i sistemi su cui la sostanza agisce. Tuttavia, se si considerano le diverse estrinsecazioni patologiche che l’assunzione di cocaina produce, è possibile individuare, per i vari gruppi di problemi clinici, strategie di intervento sulla base delle condizioni cliniche sintomatiche e per i problemi correlati. In questa prospettiva, l’approccio dimensionale ai problemi clinici può fornire una chiave di lettura che permette l’utilizzo razionale di farmaci che possono contribuire alla gestione del paziente in modo integrato con una più ampia ed articolata strategia di intervento.
Il trattamento del cocainomane deve essere preceduto da una attenta valutazione clinica (medica, psichiatrica e tossicologica), sia anamnestica che obbiettiva.
E' fondamentale che l’approccio farmacologico al paziente sia contestualizzato e deciso in relazione alle condizioni cliniche presentate, tenendo presenti le possibili interazioni che diversi farmaci possono avere con la cocaina e altre sostanze potenzialmente assunte da soggetti poliabusatori.
La dipendenza e l’abuso di cocaina inoltre sono spesso associate ad altri problemi di consumo di sostanze o a disturbi psichici primitivi il cui trattamento combinato può costituire una strategia di intervento utile e spesso necessaria per interrompere le complesse relazioni fra i disturbi intercorrenti.
Inoltre anche i molti disturbi organici acuti e cronici spesso conseguenti al consumo di cocaina necessitano di attenzione e trattamento medico specifico.
è possibile quindi considerare i bersagli di diversi trattamenti in relazione a specifici disturbi correlati alla cocaina o associati ad essa.